News

Comunicazione trimestrale dei dati IVA Introduzione dell’obbligo – Novità del DL 22.10.2016 n. 193

Nella data di ieri, 24.10.2016, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DL 193/2016, che prevede rilevanti novità in materia fiscale.

In particolare, esso modifica l’art.21 del DL 78/2010, prevedendo, in luogo della presentazione dello “spesometro” su base annuale, la trasmissione telematica, su base trimestrale, dei dati di tutte le fatture emesse e di quelle ricevute e registrate (nonché delle relative variazioni) da parte dei soggetti passivi IVA.
Pertanto, a decorrere dall’1.1.2017, i dati delle fatture dovranno essere comunicati entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre solare.
Inoltre, il decreto introduce il nuovo art. 21 – bis del DL 78/2010, in base al quale, a partire dall’ 1.1.2017, i soggetti passivi saranno tenuti a comunicare, sempre su base trimestrale, ed entro le medesime scadenze, i dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche IVA.
Conseguentemente all’introduzione dei nuovi adempimenti verranno abrogati, con decorrenza dall’ 1.1.2017:
– l’obbligo di presentazione degli elenchi INTRASTAT per gli acquisti di beni e le prestazioni di servizi ricevute;
– l’obbligo di comunicazione dei dati dei contratti stipulati dalle società di leasing.
L’abrogazione dell’obbligo di comunicazione delle operazioni con Paesi black list è invece rimandata all’anno successivo (a partire dalle comunicazioni relative all’anno d’imposta 2017).
Infine, l’art. 4 del DL 193/2016 stabilisce che, a partire dall’anno d’imposta 2017, la dichiarazione annuale IVA potrà essere trasmessa dal 1° febbraio al 30 aprile dell’anno successivo (resta invariato, dunque, il termine di presentazione della dichiarazione relativa al 2016, entro il mese di febbraio 2017).